Venerdi 17 novembre 2017 18:42

Concerto Snoop Dogg all’Arenile: delusione dei fan «durato meno di un’ora»




NAPOLI«E' durato poco meno di sessanta minuti il concerto di Snoop Dogg». E' quanto lamenta la maggior parte dei fan radunati ieri sera all'Arenile Reload per ammirare da vicino il loro idolo hip hop. E se per pochi va bene così, conoscendo la controversa biografia dell'artista di Los Angeles e memori del dj set che lo vide protagonista l'estate scorsa, per i più è stato un vera e propria delusione. L'entusiasmo dei fan, circa un migliaio, giunti anche da lontano, prima del concerto era alle stelle. Tutti vestiti in stile hip hop funk hanno iniziato a muoversi al ritmo alternato tra rap, soul, funk e house. Snoop Dogg ha aperto il suo dj set con un omaggio all'amico 2Pac e alla sua "California Love", dal palco saluta Napoli con un semplice "Naples, Italy" così da ingraziarsi il pubblico che di buon grado accetta anche perchè ancora esaltato dalla scaletta dell'artista che da poco aveva eseguito la super hit della sua discografia: Pimp e Hypnotize che realizzò proprio con 2Pac prima che venisse ucciso. Tutto bello, l'esaltazione è ancora palpabile ma d'un tratto, forse nel più bello, l'incantesimo si spezza. Non è neanche mezzanotte che il rapper lascia che si diffondi nella struttura dell'Arenile "Jammin" di Bob Marley così da recarsi in camerino. Il concerto è finito e il malcontento di tanti ragazzi si fa sentire tanto che delusi se ne vanno amareggiati se non altro per aver pagato un biglietto che costava dai 30 ai 50 euro. © Riproduzione riservata