Gnut in concerto al Cellar Theory

29 dicembre 2016



È uno dei cantanti della nuova generazione napoletana di maggior successo. All'anagrafe Claudio Domestico diventa Gnut nel 2003 iniziando a collezionare una lunga lista di successi. DiVento, il suo primo disco, esce solo nel 2008 preceduto dall'uscita del singolo Esistere registrando oltre 50.000 visulizzazioni su Youtube.
Del 2011 è invece Il rumore della luca, secondo disco, questa volta di produzione francese. Da questo viene estratto il singolo Controvento che da il boom alla carriera di Gnut passando attraverso le radio indipendenti e non.

La collaborazione con Dario Sansone, front man dei Foja, arriva nel 2013 con la nascita del duo Tarall&Wine proponendo un nuovo stile di folk napoletano che da subito ha riscosso grande successo. Nello stesso anno Gnut inizia a lavorare al suo nuovo album Quello che meriti al quale collaborano Mattia Boschi e Giovanni Gulino dei Marta Sui Tubi, Ottavo Richter ai fiati e Roberto "Bobo" Angelini.

Il cantante napoletano si esibirà il 30 dicembre alle 22:00 presso il Cellar Theory. Un concerto speciale per gli amanti della musica indie e folk per concludere in bellezza il 2016.

© Riproduzione riservata