Sabato 23 settembre 2017 16:39

Marcianise, inaugurato il centro sportivo Great Gym Active




MARCIANISE (CE) - Si è svolta oggi l'inaugurazione del centro Polifunzionale Great Active Gym di Marcianise. L' impianto sportivo (44000 mq di cui 7000 all'aperto) è stato presentato nel corso di una apposita conferenza stampa che ha visto la partecipazione delle istituzioni e di diversi personaggi del mondo dello sport: su tutti Clemente Russo e Gianni Maddaloni, che hanno collaborato con il Gruppo Orofino per la realizzazione del centro. In prima linea il presidente del Coni Giovanni Malagò: «Sono onorato e orgoglioso di essere qui - ha dichiarato -  Gianni Maddaloni é patrimonio dello sport italiano ed è simbolo di una terra che non ci sta ad essere etichettata con i soliti stereotipi. Vedo una Campania in fermento, che vuole evolversi. Questa è una struttura che può creare posti di lavoro. Qui c'è anche il free climbing, che tra quattro anni a Tokyo sarà disciplina olimpica». Entusiasmo anche da parte di Cosimo Sibilia, presidente del Coni regionale: «In Campania abbiamo problema impiantistica sportiva, è per questo che siamo particolarmente felici di questa inaugurazione. Stasera abbiamo posto una nuova base per il miglioramento degli impianti nella nostra regione». Gli ha fatto eco Antonio Reppucci, commissario prefettizio di Marcianise: «Il nostro territorio ha bisogno di strutture come questa. Mi adopereró per venire incontro a qualsiasi richiesta. Questa è anche terra di criminalità, inutile negarlo, ma la malavita teme più il maestro e la scuola che la polizia e la giustizia». Presenti inoltre gli olimpionici Ennio Falco, Paolo Trapanese, Davide Rummolo, Pino Maddaloni, Maria Guarra. Non poteva mancare Pasquale Orofino, figura di spicco del gruppo imprenditoriale che ha realizzato la struttura: «Si parla spesso male di questo territorio, ma questa per me è Terra di lavoro - ha dichiarato - Questa è una terra di campioni dove senza risorse si vincono medaglie olimpiche. La nostra missione è non lasciare nessuno dietro, vogliamo metterci tutti alle spalle solo quando gareggiamo». © Riproduzione riservata