Giovedi 23 novembre 2017 06:28

Napoli e la Campania si candidano ufficialmente alle Universiadi 2019




«Il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha inviato una lettera ai presidenti della Fisu e della Cusi (Federazioni internazionali Sport Universitari) nella quale ufficializza la candidatura di Napoli e la Campania quali sedi delle Universiadi 2019, nel sessantesimo anno dalla prima Universiade che fu ospitata a Torino nel 1959. La candidatura ufficiale fa seguito a un incontro tenuto oggi a Roma, alla Presidenza del Consiglio, che ha assicurato il sostegno all’evento». Questo il contenuto della nota, diffusa ieri da Palazzo Santa Lucia, con cui si ufficializza la candidatura di Napoli e della Campania alle "olimpiadi universitarie". La candidatura ufficiale fa seguito ad un incontro, tenutosi a Salerno lo scorso 15 gennaio, a cui presero parte il governatore De Luca, il presidente della Fisu, Oleggio Matytsin, e il segretario generale della federazione, Eric Saintrond. Il Coni regionale, nella persona di Cosimo Sibilia, garantì in quell'occasione l'appoggio all'evento. Il capoluogo partenopeo, dopo la rinuncia di Brasilia, risulta l'unica candidata. A meno di sorprese, la kermesse sportiva dovrebbe sbarcare all'ombra del Vesuvio. Un grande evento sportivo di tale portata manca a Napoli dal 1963 quando la città ospitò i Giochi del Mediterraneo. L'Italia, nella storia delle Universiadi estive, è stata sede di quattro edizioni: a Torino nel 1969 e 1970, a Roma nel 1975 ed in Sicilia nel 1997. © Riproduzione riservata