Venerdi 24 novembre 2017 21:28

Tennis Napoli Cup, le semifinali parlano italiano




NAPOLI - Tre italiani nelle semifinali del torneo singolare. E' l'ottimo risultato del tennis italiano alla Capri Watch Cup. Oltre a Donati e Cecchinato, qualificatisi nei derby contro Quinzi e Arnaboldi, entra nella final four anche Fabbiano che batte Nikoloz Basilashivili. Tanti appassionati sugli spalti per assistere agli incontri di un venerdì di tennis all'insegna del beltempo. Non era scontato dopo il freddo dei giorni scorsi. La giornata è iniziata con lo scontro tricolore Donati-Arnaboldi e la sfida tra l'outsider Fabbiano e Basilashivili. Sul "D'Avalos", Donati ci mette tre ore a superare il connazionale in tre set, 7/6 (2) 4/6 7/6 (1), staccando il biglietto per la semifinale. Ma è sull'altro campo che va in scena il capolavoro di giornata. Fabbiano entra nelle semifinali, sconfiggendo il rivale georgiano in tre set con un 6/1 5/7 6/2. «Sono felicissimo  di come sto giocando in questo periodo–  ha dichiarato Fabbiano in una nota dell'organizzazione –. Ho avuto più coraggio nei momenti importanti. Ora giocherò contro uno spagnolo in semifinale, avrò il pubblico dalla mia parte, questo sicuramente mi aiuterà». L'avversario di domani per il tennista pugliese sarà Munoz De La Nava che ha superato Ramirez-Hidalgo 6/4 6/0. Donati, invece, incontrerà Marco Cecchinato, reduce dalla vittoria nel big match di giornata contro Quinzi. Match lungo e logorante, risolto in tre set con ben due tie break. Parte bene Quinzi che si porta sul 5-1 nel primo set. Il giovane padovano, però, cala e - complice il nervosismo - permette il rientro dell'avversario, fino al primo tie break. Cecchinato sbaglia almeno quattro palle e il primo set va a Quinzi. Il palermitano, però, si rifà prontamente nella partita successiva, infliggendo un secco 6-2. Cecchinato mostra di avere qualcosa in più dal punto di vista della tenuta nervosa rispetto a Quinzi. Il tennista veneto, però, ha voglia e talento e nel terzo set piazza un break di tre game, ribaltando il 4-2 in favore dell'avversario. Si arriva così al secondo tie break. Stavolta Cecchinato non sbaglia quasi nulla. Finisce 6/7 (5) 6/2 7/6 (4), il pubblico gradisce. Tanti applausi per una  partite delle più avvincenti del torneo. © Riproduzione riservata