Giovedi 19 ottobre 2017 00:38

Reggia Challenge Cup 2017, Cambridge batte Oxford

24 settembre 2017



CASERTA - Cambridge ha vinto ma Oxford non se l'è presa più di tanto. Erano in palio altri valori. Le due ammiraglie più famose al mondo ieri pomeriggio, nello scenario superbo della Reggia vanvitelliana di Caserta, alla presenza di migliaia di spettatori felici di esservi e di bambini che hanno ricevuto il battesimo dello sport, si sono impegnati alla morte per celebrare la festa del canottaggio che, finalmente, si è mostrato con il volto autentico, aperto al sorriso e non sconvolto dalla fatica e dal sudore. C'erano tutti ad assistere alla kermesse tenacemente voluta dal bi-campione olimpico Davide Tizzano. E c'era pure il direttore della Reggia, Mauro Felicori, il quale in diretta ha realizzato lo spot più bello: «A Tizzano ho detto sì dopo un millesimo di secondo e attendo da lui altre proposte. Il nostro è un museo popolare ed eventi come questo sono i benvenuti». L'anno prossimo la gara si ripeterà? «Se è possibile io sono disponibile e stiamo studiando altre forme di collaborazione, per esempio una scuola di formazione per gli sport del mare».

Davide Tizzano conferma: «Pensiamo ad un circuito degli itinerari reali. Come prima tappa penso a Firenze ed anche il nostro main sponsor, la Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediteranneo, presieduta dal prof. Emmanuele Emanuele, che ringraziamo per l'impegno profuso, è d'accordo». Soddisfatto anche il presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale il quale - in partenza per i mondiali assoluti di Sarasota in Florida - ha affermato che: «Certe volte si stenta a credere che progetti come questi possano andare in porto, ma questa volta l'impresa è riuscita con grande coinvolgimento emotivo del pubblico che ha partecipato calorosamente. Mi piace pensare che questa possa essere la prima tappa di un circuito di regate sprint alle quali la Federazione darà il suo patrocinio».

Per la Federazione, oltre al Presidente, erano presenti il Vice Presidente Andrea Vitale e il Segretario Generale Maurizio Leone. Gli altri risultati delle gare in programma hanno visto la Lombardia Under 40 maschile regionale al primo posto davanti alla Sicilia, seconda. Podio anche per l'otto Campania Felix, mentre negli over 40 maschile ha vinto il CC Aniene su Lazio. Per l'otto femminile vince, invece, primo SC Armida sul Lazio. Successo anche per gli Under 40 del CRV Italia, il cui equipaggio schierava vogatori plurimedagliati in campo internazionale come il 4 volte campione del mondo della categoria pesi leggeri Andrea Caianiello e il due volte campione del mondo ed europeo under 23 Luca de Maria. Molto significativa la partecipazione degli equipaggi paralimpici e di quelli studenteschi (ben 1200 ragazzi) che hanno frequentato i corsi di addestramento a bordo dei Dragon Boat. Presenti, nel parterre, numerose medaglie olimpiche tra cui lo stesso Davide Tizzano e Giuseppe Abbagnale, mentre in gara c'erano Elia Luini, Bruno Mascarenhas e Raffaello Leonardo.

Cambridge ha ricevuto anche il trofeo Gegè Maisto, dedicato alla memoria del compianto giornalista napoletano de Il Mattino. Premiati infine i pallanuotisti della Canottieri Napoli, vincitori dello scudetto Under 17, con l’allenatore Enzo Massa, lo staff tecnico, il preparatore atletico Nicola Agosti, il patron Achille Ventura. L’evento è stato sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo e dal Ministero Pubblica Istruzione e Ministero Beni Culturali. Si ringraziano inoltre i partners della manifestazione: McArthurGlen, Great Gym Active, Gesac Aeroporto internazionale di Napoli, MSC Crociere, AVIS, Filippi, Peroni, Villa Matilde, Gambrinus, Mann. Fondamentale quanto preziosa la presenza costante degli operatori del Quarto Reparto Mobile della Caserma Nino Bixio, a vigilare sul buon esito della manifestazione, al seguito degli equipaggi britannici nei loro spostamenti.

© Riproduzione riservata