Giovedi 21 settembre 2017 03:39

Stadio Collana, il Comune continua la battaglia: pronta un’integrazione al ricorso al Tar




NAPOLI - La commissione Sport si è riunita ieri per fare il punto sullo Stadio Collana. Sono intervenuti l’assessore competente, Ciro Borriello, e i rappresentanti dei competenti uffici comunali. La riunione ha riguardato il contenzioso in atto tra il Comune di Napoli e la Regione Campania, proprietaria della struttura. La vicenda è nota. La Regione, che ha individuato con bando l'Ati che dovrà gestire la struttura, considera il Comune un occupante sine titulo dell’impianto. Il Comune, al contrario, ritiene che l’Ati aggiudicataria del bando non si sarebbe adeguata alle prescrizioni di legge e all'articolo 56 del Piano Regolatore Generale che individua una particolare disciplina per le attrezzature di quartiere. Per questa ragione Palazzo San Giacomo non ha intenzione di riconsegnare l'impianto. Anzi, pensa ad una controffensiva. Entro il prossimo venerdì il Servizio Avvocatura predisporrà un’integrazione al ricorso già presentato al Tar. Il Comune intende infatti opporsi ad un’ulteriore diffida con cui lo scorso 26 settembre la Direzione Centrale per le Risorse Strumentali della Regione Campania ha chiesto al Comune di interrompere la gestione e le trattative con terzi, e di consegnare il Documento di Valutazione dei Rischi. Di vicenda paradossale ha parlato l’assessore Borriello a conclusione del dibattito, precisando che il Comune non è contrario alla gestione pubblico/privato degli impianti sportivi, ma che, nel caso specifico dello Stadio Collana, in attesa degli sviluppi legali, è fondamentale una discussione sul futuro dell’impianto sportivo, anche alla luce dei i piani di ristrutturazione previsti per le Universiadi 2019.