Venerdi 22 settembre 2017 04:50

Aeroporto di Napoli: la low cost Volotea aumenta del 93% i posti disponibili per Natale




NAPOLI - Dopo easy jet anche la compagnia low cost Volotea, che collega città di medie e piccole dimensioni, investe ulteriormente sullo scalo napoletano annunciando un incremento del 93% nel volume di posti disponibili per le prossime festività natalizie. Dal 18 dicembre 2015 al 11 gennaio 2016, infatti, saranno circa 21mila e 250 i biglietti per chi desidera partire o atterrare al Capodichino contro gli 11mila posti offerti durante le scorse festività natalizie. Inoltre, ci sarà un nuovo collegamento con Verona, che prenderà il via il prossimo 17 dicembre. «Napoli è uno degli scali su cui stiamo puntando di più e ricopre un ruolo cardine nei nostri piani di sviluppo - spiega Valeria Rebasti, Commercial country manager Volotea in Italia - Non a caso abbiamo deciso di potenziare la nostra offerta durante i giorni di maggior richiamo turistico. Negli scorsi mesi abbiamo registrato ottime performance in Campania e siamo fiduciosi che il trend positivo verrà confermato anche per questo ultimo mese del 2015». «Grazie alla stretta collaborazione con il management dell'aeroporto - continua Rebasti - abbiamo individuato da subito le grandi potenzialità dello scalo. Ad oggi siamo la terza compagnia aerea per numero di destinazioni raggiungibili da Napoli e stiamo valutando il lancio nuove rotte che ci auguriamo di poter annunciare a breve». Circa 318mila e 500 sono i passeggeri che hanno scelto il vettore da quando è disponibile all'aeroporto internazionale di Napoli, mentre 13 sono i collegamenti operati. Tra questi quattro in Grecia (Creta, Mykonos, Santorini e Skiathos), tre in Francia (Nantes, Bordeaux e Marsiglia, novità a partire dal 1 aprile 2016) e sei in Italia (Genova, Olbia, Palermo, Verona, il cui volo inaugurale è fissato per il prossimo 17 dicembre, Trieste e Cagliari, entrambi disponibili dal 23 marzo 2016). «L'offerta Volotea da Napoli continua a crescere - afferma Margherita Chiaramonte, responsabile sviluppo network Gesac spa - Il network raggiungibile con la compagnia include, infatti, città italiane ed europee di medie e piccole dimensioni, poco servite da altre compagnie. Questa strategia si sposa bene con la nostra esigenza di arricchire il network, oltre le già ben collegate capitali europee». © Riproduzione riservata