Giovedi 17 agosto 2017 11:53

Fit Cisl Campania: «Lavoriamo per un’azienda unica di trasporto pubblico a Napoli»




NAPOLI - «C'è stata una sostanziale convergenza tra le esigenze dei sindacati e la volontà dell'amministrazione della Città Metropolitana», questo quanto detto dal segretario generale aggiunto e responsabile del Dipartimento Mobilità della Fit Cisl Campania, Alfonso Langella, a margine dell'incontro tenutosi l'altra sera tra il sindaco, Luigi de Magistris, e i vertici aziendali della Ctp (Compagnia Trasporti Pubblici di Napoli) e le segreterie regionali dei sindacati Cgil, Cisl e Uil. Durante la riunione si è discusso di posti di lavoro e di stipendi, di ricapitalizzazione e degli interventi necessari affinché l'azienda e le sue partecipate possano avere una tranquillità economica, a iniziare dal pagamento delle retribuzioni per i lavoratori entro i termini previsti. «Abbiamo discusso - ha aggiunto Langella - anche della ripresa del percorso con la Regione Campania per creare un'unica grande azienda pubblica dell'area metropolitana di Napoli, a partire da Anm e Ctp, grazie ad interventi strutturali. Vorremmo che questo progetto possa essere concluso entro la fine dell'anno». Per quanto riguarda i posti di lavoro, Langella ha concluso assicurando che  «De Magistris ha garantito nuove assunzioni solo quando saranno risolti i problemi economico-finanziari. Nello stesso tempo, così come aveva anche detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il sindaco della Città Metropolitana ha ribadito il suo impegno affinché, in occasione delle Universiadi del 2019, il trasporto locale possa raggiungere il 100% dell'efficienza dei servizi». Il prossimo incontro è programmato per la prima metà di settembre per analizzare, nel merito, le questioni emerse finora. © Riproduzione riservata