Giovedi 17 agosto 2017 09:46

Caos a Pianura e Soccavo, pendolari occupano i binari della Circumflegrea
Situazione fuori controllo a causa dello sciopero dell'Anm. Centinaia di persone sulle banchine, pochi treni e tantissimo nervosismo.

13 dicembre 2016



NAPOLI - Mattinata di tensione nelle stazioni della Circumflegrea di Soccavo e Pianura. Complice lo sciopero degli autobus Anm, migliaia di pendolari si sono riversati sulle banchine nella speranza di raggiungere il centro cittadino. La maggior affluenza ha fatto sì che la situazione degenerasse. Decine di persone hanno tentato di entrare nei treni, già stracolmi. Dinanzi all'impossibilità di salire, si è scatenato il caos. «la tensione - spiega il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli - è arrivata al punto che, nella stazione di Pianura sono stati occupati i binari dai viaggiatori che non riuscivano a salire sul treno e la cosa ha creato ulteriori problemi e ritardi».

«Giustificazioni a penna su foglietti bianchi»

«Da raccontare poi - prosegue Borriello - anche il modo in cui i dipendenti della Cumana hanno risposto alle richieste dei pendolari che chiedevano la certificazione del ritardo per portarla come giustificazione al lavoro, un’ulteriore dimostrazione dell’improvvisazione esistente». Le certificazioni sono state scritte a penna su foglietti bianchi o su ricevute con timbri illegibili e con date risalenti al 2012. «Quel che è successo oggi è legato anche allo sciopero, ma la situazione dei mezzi pubblici in Campania continua a essere drammatica e i cittadini ne pagano le conseguenze ogni giorno con ritardi e condizioni di viaggio indegne di un Paese civile» conclude Borrelli per il quale «qualcosa sta migliorando, come dimostrano i tanti nuovi bus messi in circolazione, ma resta ancora molto da fare perché la situazione ereditata era davvero disastrosa».

© Riproduzione riservata