De Luca annuncia una nuova funicolare a Capri e il recupero di quella di Montevergine




NAPOLI - Al via uno studio di fattibilità da parte della Regione Campania per collegare Capri con Anacapri mediante una funicolare. Lo ha comunicato Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania spiegando che il nuovo sistema di collegamento meccanico «sarà realizzato con Fondi Ue nell’ambito di un programma che punta a fornire un sistema di mobilità sostenibile», ha aggiunto De Luca, anche per le due costiere, quella amalfitana e quella sorrentina. «Vogliamo fare - continua il governatore - funivie e funicolari in costiera sorrentina e amalfitana per affrontare il problema della mobilità. Perché ci sono situazioni al limite della sicurezza a causa del traffico in quelle zone». Nel corso della conferenza stampa De Luca ha anche annunciato che saranno riattivate la funicolare di Mercogliano Montevergine e la funivia del Monte Faito. «Contiamo di fare le gare entro questo anno quindi nei prossimi tre mesi ed attivare i due impianti nella prossima primavera. Sono due interventi - puntualizza il governatore - che noi collochiamo nell'ambito di una progettazione unitaria che dovrà vederci risolvere definitivamente il problema della mobilità nelle due costiere. Questi due interventi saranno collocati dentro una serie di interventi che dovremmo realizzare per garantire un trasporto rapido e sicuro sulla costiera amalfitana e su quella sorrentina». L'intervento della funicolare di Montevergine ha un costo di 1,3 milioni di euro mentre quella del Monte Faito di 2 milioni di euro. Entro l'anno, inolte, partiranno anche tre lotti della Circmvesuviana che sono rimasti bloccati: Piscinola - Capodichino, lotto 1 e lotto 2 e Capodichino - Aversa. «Quest'intervento - conclude De Luca - nasce in particolare per partire da subito a pieno regime con l'utilizzo della Tav di Afragola. Sui trasporti e non solo stiamo mantenendo il ritmo di realizzazione che ci siamo dati» © Riproduzione riservata