Mercoledi 20 settembre 2017 14:59

«La Cumana torna a Cuma», ogni domenica un treno da Napoli per l’area archeologica




POZZUOLI - «La Cumana torna a Cuma», lo scrive in una nota il presidente del cda Eav Umberto De Gregorio. Nella giornata di ieri è stata effettuata la prima corsa sulla tratta Licola-Cuma alla presenza dello stesso De Gregorio insieme a sindaci ed assessori dell'area flegrea. I lavori  di ripristino della linea chiusa da quattro anni sono costati circa 400mila euro e l'idea, secondo lo stesso presidente Eav è quella di «lanciare, in via sperimentale ogni domenica, un treno che colleghi il centro storico di Napoli alla magnifica area archeologica di Cuma». «La stazione di Cuma è il luogo ideale per visitare l’area archeologica-continua De Gregorio- ma anche la foresta regionale, peraltro dotata di una ottima pista ciclabile.Faremo un protocollo d’intesa con la Regione e la Sovrintendenza per consentire a turisti e cittadini, a partire da Pasqua, di poter fare una passeggiata panoramica, portando anche la bicicletta al seguito». Le difficoltà nell'attuazione del progetto nascono anche dalla scarsa disponibilità di treni sulle ex linee Sepsa ma è in corso un revamping di 12 unità in attesa della commessa di 13 nuovi convogli nei entro 30 mesi. Umberto De Gregorio non nasconde i problemi ma promette: «Entro 18 mesi saremo in grado di offrire un servizio più puntuale ma soltanto tra 3 anni potremo dare un servizio davvero efficiente e soddisfacente. Scontiamo ritardi di decenni che non si possono risolvere in pochi mesi». © Riproduzione riservata