Lunedi 20 novembre 2017 00:59

Tangenziale di Napoli, De Magistris torna all’attacco «Pedaggio è un’anomalia»




NAPOLI - Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, torna all'attacco sulla questione della Tangenziale e chiede di poter consultare gli atti dell'accordo stipulato fra la Tangenziale di Napoli S.p.a. e l'Anas. «La Tangenziale di Napoli è un'autostrada interamente urbana gestita da Tangenziale di Napoli Spa, della lunghezza di poco più di 20 chilometri che attraversa l'intero territorio cittadino, pur non essendo interconnessa con il resto del sistema autostradale» ha detto De Magistris, sottolineando anche che si tratta di un caso più unico che raro di strada veolce «per la quale viene corrisposto il pedaggio senza che sia previsto alcuno sconto tariffario per i cittadini napoletani che transitano abitualmente su tale tratto autostradale, percorrendo, talora, distanze insignificanti». L'ultima convenzione si basava su una tariffa calcolata in base «all'evoluzione del traffico, sulle dinamiche dei costi e sul livello di efficienza e qualità del concessionario». Il sindaco ha poi proseguito definendo il pagamento del pedaggio «un'evidente anomalia» che colpisce un tratto di strada «sostanzialmente utilizzato, dai più, alla stregua di una tratta urbana, ma sottoposto ciononostante ad un pedaggio - ha ricordato il sindaco - che ha subito molteplici ed onerosi incrementi nel tempo sino all'ultimo aumento del 2014». ©Riproduzione riservata