Mercoledi 22 novembre 2017 23:08

Trasporti in Campania, dal Governo 600 milioni di euro per l’Eav
Il Plauso di De Luca: «Non c'è mai stata tanta attenzione da parte di un Governo nazionale nei confronti della Campania e della città di Napoli»




NAPOLI - Seicento milioni per la Campania. E' questa la risorsa che il decreto fiscale ha assegnato al trasporto regionale come contributo straordinario per ripianare il debito verso la società Eav, l'azienda regionale per i trasporti.

Il trasferimento avverrà su richiesta della Regione Campania, in relazione ai debiti effettivamente riconosciuti. Si stabilisce, inoltre, che l’Eav provveda a predisporre un piano per la definizione delle partite debitorie da attuare entro tre anni.

«Non c'è mai stata tanta attenzione da parte di un Governo nazionale nei confronti della Campania e della città di Napoli - ha dichiarato entusiasta il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca durante la trasmissione "Campania regione europea" - Abbiamo chiesto cose importanti che ci sono date come la copertura dei debiti Eav che negli anni aveva accumulato 700 milioni di debiti: 600 milioni di euro per la Circumvesuviana, 270 milioni per i lavori di bonifica di Bagnoli, 500 milioni in tre anni per le ecoballe, inoltre abbiamo firmato il Patto per la Campania ed è ormai pronto il Patto per Napoli per un ammontare di 300 milioni di euro. Senza dimenticare i fondi per la Reggia di Caserta, Capodimonte, Pompei ed Ercolano. Dovremmo solo ringraziare - conclude il governatore - il Governo per i fondi che ci ha concesso, poi le critiche relative ad altre questioni riguardano un altro discorso».

© Riproduzione riservata