Martedi 19 settembre 2017 20:58

«300 euro per lavorare il 1 gennaio», Circumvesuviana contro i sindacati
L'azienda di trasporti accusa i sindacati di richieste esorbitanti, ma l'Orsa qualche giorno fa aveva stroncato la proposta dell'Eav.

24 dicembre 2016



NAPOLI - Continua la querelle tra Eav e sindacati sulla circolazione dei treni della Circumvesuviana il 1 gennaio. Le trattative tra azienda e sindacati continuano, ma le parti sono quantomai distanti. Dopo le parole di fuoco del comunicato dell'Orsa, in cui si accusava l'Eav di «razzismo trasportistico» in merito all'attivazione della sola linea Napoli-Sorrento, arriva la risposta della holding regionale dei trasporti. «Sono in corso trattative con le Oo.Ss. per incrementare le corse sulla linea Napoli-Sorrento per agevolare la mobilità collegata al turismo. Alcuni sindacati - si legge in un comunicato dell'Eav -per l'apertura della Circum il primo gennaio pare avanzino richieste stratosferiche (si parla di 300 euro nette a persona) impossibili da accettare. La Società si affida alla sensibilità e il senso di responsabilità dei lavoratori tutti».

Servizio attivo a Ischia

Nella nota l'azienda conferma l'attivazione del servizio il 1 gennaio a Ischia. Gli autobus circoleranno regolarmente con una breve sospensione dalle 13.30 alle 16.00. Ad Ischia è stato concesso un premio individuale di 50 euro lordi agli autisti, grazie, spiega l'azienda, «all’ampia disponibilità dimostrata dai lavoratori e dalle OO.SS. per le ore rimanenti il servizio».

© Riproduzione riservata