Martedi 24 ottobre 2017 02:26

Trasporti in Campania, De Luca «In arrivo nuovi treni e bus. Aumentiamo gli aeroporti»




NAPOLI - «In un anno acquisteremo 340 autobus e 34 treni per un investimento complessivo di 600 milioni di euro, di cui 30 milioni saranno destinati all'acquisto di materiale rotabile e altri 30 milioni di euro all'aumento del fondo regionale per il trasporto pubblico». E' quanto ha dichiarato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della conferenza stampa "Trasporti, dal disastro al rilancio" per il miglioramento del trasporto pubblico in Campania. Tra gli interventi previsti dal governatore il ripristino del metrò del mare e la realizzazione della funicolare del Vesuvio, che va ad aggiungersi alle funivie del monte Faito e di Montevergine già in cantiere. Novità anche in fatto di trasporto aereo. «La Campania è l'unica regione italiana ad avere un solo aeroporto, quello di Capodichino – ha detto De Luca – che non può andare oltre i 6 milioni di viaggiatori per ovvie ragioni di sicurezza. Dunque necessitiamo di un secondo o anche di un terzo aeroporto». «Prenderemo in mano - continua - la gestione dell'aeroporto di Salerno-Pontecagnano ma solo per avviare le procedure per una gara che consenta di avere la gestione di un privato o per cui cercheremo un accordo con Napoli, per integrarli». Quanto ai biglietti De Luca ha teso a sottolineare che resterà il biglietto Unico, così come i ticket aziendali, ma si procederà ad una revisione delle tariffe. «La Regione è stata condannata a pagare circa 100 milioni di euro al gruppo Ascosa 4 mentre avrebbe potuto raggiungere un accordo con 8 milioni. Accanto a ciò abbiamo altri 2700 contenziosi in essere. Cercheremo di risolverli rapidamente ma sia chiaro: la Regione Campania non è un bancomat, non siamo disposti a sprecare risorse, anche perché non le abbiamo». © Riproduzione riservata