Sabato 18 novembre 2017 05:19

Metropolitana di Napoli, visita di De Vincenti: il cantiere di Scampia riapre dopo 7 anni
Il ministro De Vincenti visita i cantieri della metropolitana di Napoli, tappe a Scampia e Monte Sant'Angelo

30 maggio 2017



NAPOLI - Giornata napoletana per il ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti. In compagnia del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha visitato due dei cantieri del “Patto della Campania”. Prima tappa al cantiere della stazione dell’Eav/Linea1 a Scampia in compagnia del presidente Eav Umberto De Gregorio e il coordinatore generale dell’”Ati Ascosa Ferroviaria” Roberto Passalacqua. La visita di De Vincenti coincide con la ripresa dei lavori, fermi da sette anni. Ora l'obiettivo è il completamento dell'anello della linea 1 con il ricongiungimento dal lato di Miano.

Monte Sant'Angelo, obiettivo 2021

La visita è proseguita poi a Monte Sant'Angelo dove De Vincenti, De Luca e De Gregorio hanno visitato il cantiere della metropolitana di Monte Sant’Angelo con il rettore della Federico II Gaetano Manfredi e il direttore tecnico di Astaldi Fabio Lucioli. Si punta a concludere i lavori entro il 2021. Il cantiere, aperto più di dieci anni fa nella cittadella universitaria di Fuorigrotta, attende di accogliere l'installazione di Anish Kapoor, conservata da anni in un deposito in Olanda.

De Vincenti: «Le imprese vogliono investire al sud»

«I segnali che abbiamo da parte delle imprese sono di grande attenzione e interesse per il sud», ha detto De Vincenti a margine dell'inaugurazione della cantiere della nuova stazione della metropolitana di Scampia. Il ministro ha proseguito spiegando che «il credito d'imposta sugli investimenti al Sud che abbiamo rafforzato di recente sta attirando molto le imprese che stanno partendo per i loro investimenti». Non è mancata una domanda sull'eventuale pregiudizio ad investire a Napoli dopo il nuovo allarme sicurezza.  De Vincenti ha risposto: «Io ho trovato negli incontri che ho fatto con le imprese in questi mesi molta voglia di investire al Sud. La sicurezza è fondamentale primariamente per i cittadini e anche per fare in modo che le imprese i lavoratori possono sapere che lavorano in sicurezza».

© Riproduzione riservata