Martedi 19 settembre 2017 17:26

Pasqua 2017, Gay Odin presenta l’uovo record da 300 chili
Ci sono voluti undici giorni di preparazione e l'impiego di tre dipendenti per realizzare l'uovo alto due metri, profondo un metro e mezzo e con uno spessore di cinque centimetri

04 aprile 2017



NAPOLI - Come ormai di consuetudine, anche quest'anno la nota cioccolateria napoletana Gay Odin ha realizzato un uovo di Pasqua da record per il suo peso da 300 chilogrammi.

Quest'anno il mega uovo è dedicato alla rinascita dei musei napoletani, in particolare al museo Mann e al museo Capodimonte. «Abbiamo questa abitudine, da più di dieci anni, di fare per Pasqua un uovo gigante da quando ci fu ordinato da una casa farmaceutica. Da allora ogni anno lo dedichiamo a un avvenimento della città. Quest’anno abbiamo notato che una cosa importante successa a a Napoli era la rinascita dei musei: il Mann, il museo di Capodimonte che, con il Real bosco, è diventato bellissimo e godibile da tutti i cittadini napoletani e dai tanti turisti».

Dall’8 aprile al 10 luglio 2017 il museo di Capodimonte ospiterà la mostra “Picasso e Napoli”. Al Mann, invece, e in contemporanea al parco archeologico di Pompei, fino a settembre è in corso la mostra “Mito e Natura, dalla Grecia a Pompei” e l’uovo gigante vuole essere anche un modo per celebrare la vocazione turistica del capoluogo partenopeo.

«Abbiamo un ritorno di turismo consolidato – ha aggiunto Daniela Villani, assessore alle Pari opportunità del Comune di Napoli – perché Napoli è una città che ha riscoperto il suo orgoglio e la sua dignità e soprattutto ha messo a sistema le eccellenze. Qui c’è un esempio di grande eccellenza napoletana: una fabbrica di cioccolata antichissima di cui ci onoriamo attraverso questo grande e bellissimo uovo».

L'uovo ha richiesto undici giorni di preparazione e l'impiego di tre dipendenti. Alto due metri, profondo un metro e mezzo e con uno spessore di cinque centimetri, il suo prezzo si aggira intorno ai 12mila euro.

© Riproduzione riservata