Sabato 20 ottobre 2018 04:25

Morata ritorna sul suo rifiuto al Napoli: «Scordatevelo, non sarò mai un calciatore azzurro»


«Si, il Napoli mi ha cercato, ma non sarei mai andato lì per orgoglio e rispetto verso la Juventus». Così l'attaccante del Real Madrid ed ex bianconero Alvaro Morata aveva parlato in un'intervista rilasciata qualche settimana fa, in cui confermava l'interesse del club di De Laurentiis, alla disperata ricerca di qualcuno che prendesse in attacco il vuoto lasciato dalla partenza di Gonzalo Higuain. Oggi, dal ritiro della sua nazionale, Morata aggiunge nuovi dettagli e spiega come andarono le cose, in un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport: «Mio padre e il mio agente Juanma Lopez mi dissero che erano stati contattati dal Napoli e che si erano riuniti. “Scordatevi la cosa”, gli risposi subito. Dissi loro che per come ero stato trattato dalla Juventus, per quanto ero stato felice lì, non sarei mai andato al Napoli». L'attaccante ha poi elogiato il suo compagno Josè Callejon, tornato in nazionale due anni dopo l'ultima convocazione: «Si merita questa chiamata, è cresciuto tanto e da anni gioca a un grande livello. Sono molto contento che sia qui anche se è del Napoli come Pepe. È un duello continuo qui tra Juve e Napoli».