Mercoledi 07 novembre 2018 01:58

Napoli, De Laurentiis: «Mi piace Piatek, ne ho parlato con Preziosi. Ancelotti mi ha colpito»
Il patron azzurro si fida ciecamente del suo allenatore: «Psg? Hanno Mbappé, Neymar e Cavani; io andrò a giocarmela con il nostro talento, Carlo Ancelotti».

15 ottobre 2018

Tra i protagonisti assoluti di quest'avvio di campionato c'è sicuramente Krzysztof Piatek. L'attaccante polacco, classe 1995 e di proprietà del Genoa, è nel mirino di Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli non ne ha fatto mistero ed ha svelato, nel corso della presentazione del Club Napoli Solopaca, il suo interesse per la punta rossoblù: «Ne ho parlato con Preziosi ed il suo agente, ci dobbiamo incontrare».

«Ancelotti? Mi ha colpito, si è ambientato in fretta»

Ma il presidente non ha fretta: «Senza nulla togliere a Piatek, bisogna vedere se ha la possibilità di rendere nel nostro organico così come rende al Genoa. Ne cambiamo più di 20 e devono entrare anche Meret, Younes e Ghoulam». Non è mancata qualche parola su Ancelotti, con il quale il patron azzurro ha instaurato da subito un buon feeling, e che spera di trattenere in azzurro il più a lungo possibile: «Sono rimasto molto colpito da lui: gli avevo dato dieci gare ma si è ambientato in fretta. Al momento ha un triennale ma vogliamo portarlo a sei anni».

Questioni da Champions

Gli azzurri saranno impegnati a breve nel big match di Champions League con il Psg. Ma De Laurentiis non è preoccupato: «Loro hanno Mbappé, Neymar e Cavani; io andrò a giocarmela con il nostro talento, Carlo Ancelotti». E sull'indagine aperta dalla Uefa per le scommesse dell'ultima gara della Stella Rossa ha aggiunto: «I responsabili cosa diranno? Qui si potrebbe corriere il rischio anche di azzerare tutto con soltanto due squadre in corsa, così sentivo dire ieri in quel di Capri».

© Riproduzione riservata