Lunedi 17 dicembre 2018 00:13

Napoli, Sarri: «la Dinamo Kiev ha perso una sola volta, è un avversario difficile»
Alla vigilia del match Gabbiadini e Albiol sono in dubbio. Sarri in conferenza non sottovaluta la Dinamo.

22 novembre 2016

Dopo il 2-1 di sabato contro l’Udinese, il Napoli punta al ritorno alla vittoria anche in Champions League. Domani sera, al San Paolo, arriva la Dinamo Kiev. Una partita fondamentale per gli azzurri in chiave qualificazione. Lo sa bene Maurizio Sarri che, in conferenza stampa, ha sottolineato l’importanza della sfida.

Occhi puntati sull’obiettivo

«Abbiamo un obiettivo chiaro e sappiamo che domani dobbiamo fare risultato. La partita decisiva, con grande probabilità, sarà la prossima in Portogallo». Sarri sottolinea le qualità degli avversari, secondo lui, sfortunati in questo girone: «La classifica della Dinamo nel girone è bugiarda, questa squadra da luglio a oggi ha perso solo una volta in trasferta, a Istanbul ha pareggiato e col Benfica ha perso sbagliando un rigore. Domani ci attende una partita molto più dura di quello che si pensi».

«Ci vorrà tanta pazienza e concentrazione»

L’allenatore azzurro elogia il gioco della sua squadra: «Personalmente, io credo che stiamo giocando bene da tempo. Non siamo fortunati su episodi ed alcuni errori ci hanno penalizzato, ma il gioco ci ha sempre supportato. Sono sempre stato fiducioso per l’espressione di gioco che abbiamo prodotto». Si aspetta, però, sempre dei miglioramenti: «Dobbiamo ancora crescere nella fase difensiva, lo dicono i numeri, le prestazioni difensive nelle ultime partite sono migliorare però dobbiamo essere bravi a subire meno gol. Anche la rete di Udine era evitabile».

Le scelte

Sarri non si sbilancia particolarmente parlando di formazioni. Gabbiadini probabilmente non giocherà dall'inizio: «Si allena da ieri coi compagni, vedremo cosa ci diranno gli ultimi due allenamenti. Ha fatto quindici giorni di completa inattività, ma dal punto di vista dell’infortunio sembra sia uscito». Parole anche sulla condizione di Albiol: «Si è allenato col gruppo cinque volte su nove, ieri ha lavorato bene».

© Riproduzione riservata