Sabato 20 ottobre 2018 05:54

Napoli-Sassuolo 1-1, Defrel gela il San Paolo
Una rete di Defrel a poco meno di 10 minuti dalla fine condanna il Napoli al pareggio nella gara contro il Sassuolo.

28 novembre 2016

NAPOLI - Niente da fare. Il Napoli non riesce a trovare la tanto aspirata continuità. Al San Paolo, nel posticipo del lunedì contro il Sassuolo, finisce 1-1. Stavolta è una disattenzione difensiva a dieci minuti dalla fine a strappare la vittoria agli azzurri. In un San Paolo finalmente pieno, va in scena una bella partita. I partenopei, vogliosi di accorciare le distanze dal vertice, ci mettono grande intensità ma pagano l'errore nel finale. È Defrel, subentrato dalla panchina, la bestia nera di giornata, che replica al vantaggio di Insigne.

Lotta e deviazioni

Sarri parte con Gabbiadini in attacco e Mertens in panchina. Di Francesco si affida al solito 4-3-3 con un tridente in cui si fondono freschezza ed esperienza con Politano, Ragusa e un vecchio bucaniere come Matri. Il Sassuolo fa sul serio e il Napoli spende due gialli in avvio con Allan e Strinic immediatamente sulla lista dei cattivi. Ma è Insigne ad andare vicino al goal al 23' con un tiro a giro che lambisce l'incrocio. Gli azzurri, con il passare dei minuti, prendono il controllo delle gioco. Rinvigorita dalle geometrie di Jorginho, la manovra è più fluida rispetto alle ultime partite. Al 38' gli ospiti perdono Politano per infortunio, entra Ricci. Cinque minuti dopo il Napoli va in vantaggio. Insigne parte in campo largo, si accentra e scarica dal limite una fiondata che, deviata da Cannavaro, fa secco Consigli. L'ala di Frattamaggiore dà così continuità alla doppietta messa a segno contro l'Udinese.

Doccia gelata

La ripresa si apre con una bordata di Gabbiadini che, al 53', conclude un contropiede dal limite, chiamando Consigli alla respinta. Il Sassuolo, nonostante l'atteggiamento offensivo del Napoli, non risparmia uomini quando si tratta di andare all'attacco. Al 63' Missiroli, di testa, colpisce la traversa a Reina battuto. Sarri decide di sparigliare le carte e inserisce Mertens al posto di un generoso - ma mai pericoloso - Gabbiadini. Al 68' a Insigne capita l'occasione del raddoppio ma, in spaccata, non riesce a deviare l'assist orizzontale di Callejon. Di Francesco, scampato il pericolo, gioca la carta Defrel. Esce un centrocampista, Missiroli. È la scelta giusta. All'82' il nuovo entrato brucia la difesa azzurra e batte Reina. 1-1. Sul San Paolo scende il gelo. Il palo di Callejon nel recupero non fa altro che aumentare i rimpianti azzurri.

© Riproduzione riservata