Domenica 16 dicembre 2018 14:24

Napoli, De Laurentiis: «Juve? Non parlo, sono scaramantico. Ancelotti sa come gestire la rosa»
Il presidente non potrebbe essere più felice del tecnico azzurro: «L'ho scelto io. È una persona poliedrica con la quale non ci si stanca mai nella frequentazione».

29 settembre 2018

Alla vigilia del big match con i bianconeri a Torino, torna a parlare il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis: «Sono scaramantico, non parlo della Juve - ha dichiarato il patron azzurro all'Ansa -. Dico solo andiamo lì tranquilli, sereni, ed esprimiamo il nostro calcio intelligente. Mi aspetto una partita ben giocata da entrambe le squadre e vinca il migliore».

La gestione della rosa

Con Ancelotti è diventato davvero difficile prevedere chi scenderà in campo. E lo sa bene il numero uno della società partenopea, che ha aggiunto: «La formazione è un rebus? E meno male! Altrimenti Malcuit quando lo avreste potuto valutare? Mai. Avete visto che furia l'altro giorno? Ma lo stesso vale per Zielinski e Fabian Ruiz, tutti giocatori che stiamo sperimentando e che stanno dando risposte importanti. Diciamo che c'e una gestione della rosa come deve essere».

«Ancelotti? È come se fosse un amico di vecchia data»

E se la Juventus può vantare di avere in squadra Cristiano Ronaldo, De Laurentiis il suo top player lo ha in panchina, e non è un calciatore: «Ancelotti l'ho scelto io. È una persona poliedrica - ha dichiarato al margine di una riunione sui lavori in programma al San Paolo - con la quale non ci si stanca mai nella frequentazione. È come se fosse un amico di vecchia data».

© Riproduzione riservata