Venerdi 19 ottobre 2018 10:39

«La galleria Vittoria non è sicura. Alto è il rischio di una strage», un documento lancia l’allarme

03 marzo 2017

NAPOLI - Un documento commissionato dal Comune di Napoli e redatto dall'ingegnere Agata Mancini lancia l'allarme su uno storico snodo del traffico cittadino: la Galleria Vittoria.

Nella relazione, commissionata dopo diversi solleciti dell'associazione Cittadinanza Attiva e riportata anche da Il Mattino, si leggerebbe che il rischio di una strage nella galleria sarebbe elevato, trattandosi infatti «di ingenti danni in termini di vite umane».

Scendendo nel dettaglio, il rischio sarebbe quello di potenziali incendi che potrebbero essere causati da un impianto di sollevamento delle acque fognarie parzialmente inadeguato e obsoleto. Se da questo divampasse un rogo e «si propagasse alla galleria con esso comunicante, la popolazione esposta al rischio incendio sarebbe l’intera utenza della galleria, che, negli orari di punta, ha un traffico veicolare che si attesta intorno a 2.500 veicoli all’ora».

Nel documento è anche sottolineato che, seppure il rischio di accadimento dell'evento sia basso, si tratterebbe, qualora questo avvenisse, di una vera e propria tragedia. Al vaglio dell'ingegner Mancini sono finite anche la Galleria Laziale e quella di Quattro Giornate, anch'esse risultate inadeguate a livello infrastrutturale, e potenzialmente a rischio di incendi.

Il piano di migliorie, tuttavia, sarebbe già stato stilato e trasmesso alle autorità competenti, che potrebbero apportare le prime modifiche sostanziali richieste dal caso entro l'arco di sei mesi.

© Riproduzione riservata