Venerdi 14 dicembre 2018 02:41

Omicidio suicidio a Frattaminore. Soffoca moglie e figlio nel sonno, poi si impicca nell’androne del palazzo

05 dicembre 2016

FRATTAMINORE (NA) - Una macabra scoperta è avvenuta questa mattina da parte degli agenti della Polizia di Stato. Un'intera famiglia è stata trovata morta nella propria abitazione, in via Liguori, nella cittadina di Frattaminore, a due passi dalla chiesa di San Maurizio.

Lui, 50 anni, si è impiccato nell'androne del palazzo, dopo aver ucciso, soffocandoli nel sonno, la moglie di dieci anni più giovane e il figlioletto.

A scoprire i cadaveri è stato un vicino di casa, che ha immediatamente allertato gli agenti della Polizia di Stato. Accorsi sul posto, i poliziotti hanno confermato l'ipotesi dell'omicidio-suicidio.

Secondo le prime testimonianze raccolte dagli inquirenti, si è scoperto che la coppia era in fase di separazione a causa delle ristrettezze economiche causate dalla condizione di disoccupazione in cui versava lui, col quale scoppiavano continuamente litigi. Forse uno di questi, l'ennesimo, potrebbe esser stato la causa della furia omicida, che in un attimo ha portato via la vita a una giovane madre e suo figlio.

© Riproduzione riservata