Sabato 19 gennaio 2019 17:32

Disastro Circumvesuviana a Napoli, condannato a tre anni di reclusione il macchinista


NAPOLI - E' stato condannato a tre anni di reclusione il macchinista della Circumvesuviana che il 6 agosto del 2010, mentre era alla guida del convoglio diretto alla stazione del Centro direzionale di Napoli, deragliò nei pressi della curva del Pascone, provocando due morti e 58 feriti, a causa della forte velocità. E' stata dunque abbassata la pena avanzata dal pm che aveva chiesto otto anni. Sono stati, invece, confermati  i reati di disastro ferroviario e omicidio plurimo colposo. Annullato però il reato di lesioni multiple, in assenza di querele di parte dei feriti. Il treno che collegava i comuni vesuviani con il capoluogo, arrivato alla periferia industriale di Gianturco affrontò una curva con troppa velocità, uscendo dai binari e accartocciandosi su se stesso. © Riproduzione riservata