Sabato 15 dicembre 2018 18:07

Notte di paura a Napoli per una coppia, non cascano nella truffa dello specchietto: aggrediti

17 febbraio 2018

NAPOLI - Notte di paura a Napoli per una coppia di fidanzati aggrediti da un uomo e due donne con il pretesto della truffa dello specchietto per estorcere denaro.

I malcapitati, lui 26 anni e lei 24 anni, sono finiti all'ospedale Ftebenefratelli, in via Manzoni, con prognosi rispettivamente di dieci e sette giorni.

L'aggressione

Sono circa le 0200 di notte quando, nella zona tra corso Vittorio Emanuele e via Tasso, la coppia, a bordo di una Lancia Y, è stata bloccata da una Smart, su cui viaggiano un uomo, due donne e un bambino.

L'uomo ha iniziato ad inveire contro i giovani sostenendo che gli abbiano rotto uno specchietto retrovisore e pretendendo un risarcimento immediato, in contanti. Le vittime non volendone sapere hanno innescato la reazione dei truffatori: l'uomo brandendo un coltello ha preso a pugni il 26enne mentre una delle donne, prendendosela con la 24enne le ha strappato intere ciocche di capelli.

Alla fine della violenta aggressione la Smart si è allontana e i due giovani si sono recarti in ospedale per essere medicati.

Sul caso indaga la polizia di Stato.

© Riproduzione riservata