Sabato 20 ottobre 2018 15:01

Napoli, ritrovato cadavere nei pressi della stazione: era stato pestato da una baby gang poco prima
Erano da poco passate le 23 quando il corpo senza vita dell'uomo è stato rinvenuto rinvenuto nei pressi di una nota libreria


NAPOLI - Il cadavere di un uomo è stato ritrovato nei pressi della stazione centrale di Napoli. La macabra scoperta, come riporta il quotidiano Cronache di Napoli, è avvenuta due giorni fa: erano da poco passate le 23 del 14 dicembre quando il corpo senza vita dell'uomo, con tutta probabilità un senza fissa dimora originario dell'Est Europa, è stato rinvenuto da una pattuglia dell'esercito nei pressi di una nota libreria. I militari giunti sul posto non hanno potuto fare altro che accertare l'avvenuto decesso e predisporre il trasferimento del corpo nei laboratori di medicina legale dove, nella giornata di ieri, si sono tenuti gli esami autoptici per accertare le cause del decesso. Sarò dunque l'autopsia a stabilire la causa della morte, e non è affatto scontato che si tratti di cause naturali.

L'ipotesi agghiacciante

Da quanto emerge, infatti, sembra che la vittima sia stata protagonista, nella stessa serata del 14 dicembre, di un alterco con un gruppo di giovani che lo avrebbe brutalmente aggredito. Il branco di minorenni, secondo il racconto di alcuni testimoni, si sarebbe avventato su di lui stordendolo con calci e pugni, allontanandosi solo dopo averlo lasciato agonizzante al suolo. I colpi, che sempre secondo le testimonianze sarebbero stati sferrati al capo e al corpo, potrebbero aver avuto un ruolo non secondario nella causa del decesso. Se così fosse ci ritroveremmo dinanzi non ad una morte naturale ma a un caso di omicidio preterintenzionale.

© Riproduzione riservata