Sabato 15 dicembre 2018 21:24

Terzigno, strappato cartellone pubblicitario con due ragazzi che si baciano. L’arcigay: «Verso i gay un clima di odio»

22 febbraio 2017

TERZIGNO (Na) - «E' l'ennesima prova di un clima sempre più ostile verso la comunità lgbt: nell'era Trump e dei populismi dilaganti in Europa, appare sempre più evidente il profondissimo arretramento culturale». Con queste parole l'Arcigay di Napoli commenta l'ennesimo atto omofobico registrato nel Napoletano che questa volta ha avuto come protagonista il fotografo Roberto Menzione, il cui manifesto raffigurante due uomini che si baciano è stato strappato via poche ore dopo la sua affissione.

L'episodio si è verificato a Terzigno: l'immagine ha scatenato da subito forti polemiche e in molti nella zona hanno chiesto apertamente che venisse rimossa. Alla fine il manifesto è stato strappato e fatto in mille pezzi, suscitando lo sdegno della comunità lgbt e la dura presa di posizione dell'Arcigay di Napoli, che ha espresso solidarietà e vicinanza al fotografo. «Questi episodi - sottolinea l'associazione in una nota - ci lasciano una profonda tristezza e tanta preoccupazione: purtroppo il clima di odio che si sta generando nei confronti dei migranti, delle persone lgbt e di tutto ciò che viene percepito come diverso e minoranza, viene utilizzato per creare facile consenso, facendo riaffiorare in modo prepotente i peggiori incubi del secolo scorso. Bisogna assolutamente resistere e continuare senza sosta a fare cultura dell'accoglienza e del rispetto di ogni forma di differenza, reagire esattamente come Roberto, che con coraggio e determinazione, dice di voler subito riposizionare il manifesto strappato».

 

© Riproduzione riservata