Giovedi 15 novembre 2018 03:01

Donna boss uccisa a San Giovanni a Teduccio, le hanno sparato in faccia
Una donna è stata uccisa con cinque colpi di pistola in via dell'Alveo Artificiale nel quartiere di San Giovanni a Teduccio

23 gennaio 2018

NAPOLI - Non un semplice avvertimento. Ieri sera doveva essere eseguita una sentenza di morte. E così è stato. La camorra torna ad uccidere. Lo fa a San Giovanni a Teduccio, periferia orientale, nel dedalo chiamato "Bronx". Sotto i colpi dei sicari è caduta una donna di 54 anni. Per lei non c'è stato scampo. Le hanno esploso contro cinque colpi di pistola mentre si trovava a pochi passi dall'abitazione del figlio, in via dell'Alveo Artificiale, a due passi dalla Taverna del Ferro e dal maxi murale di Maradona. La dinamica è quella tipica delle esecuzioni camorristiche. Due colpi alle spalle per fermarla, tre per finirla. Le hanno sparato al volto, senza alcuna pietà. Quando sono arrivati i soccorsi non c'era nulla da fare. Un agguato studiato, non casuale, basato probabilmente su un appostamento.

Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile, diretti da Luigi Rinella. La vittima aveva precedenti per reati contro il patrimonio, per droga e per associazione per delinquere. Era considerata una 'manovale' del clan Formicola, predominante nell'area dove si è verificato l'omicidio. L'agguato potrebbe essere stato deciso per punire uno sgarro. Oppure potrebbe trattarsi di un "avvertimento" di un un altro clan. Si partirà dagli elementi raccolti dalla Scientifica per ricostruire la dinamica dell'omicidio. Un primo passo che servirà a delineare il quadro indiziario.

© Riproduzione riservata