Giovedi 15 novembre 2018 08:14

L’arte di Picasso arriva a Nola. Il pittore e “le sue muse” in mostra nella chiesa dei Santi Apostoli

19 gennaio 2018

NOLA - «Eventi di questo rilievo - evidenzia il sindaco Geremia Biancardi - sono determinanti per rafforzare il brand di un territorio che, nell'arte e nella cultura, trova il suo naturale veicolo di affermazione rivendicando quel ruolo strategico, in chiave turistica, che rende Nola sempre più bella e competitiva». Queste le parole del primo cittadino di Nola sulla prossima mostra ospitata nella chiesa dei Santi Apostoli. Dal 2 marzo sarà aperta al pubblico l'esposizione dal tema "Pablo Picasso e le sue muse".

L'appuntamento, promosso dall'amministrazione comunale, vedrà in mostra ben sessantadue opere grafiche di Pablo Picasso. Due importanti serie complete: trentuno incisioni a bulino di Carmen (1949), e trentuno incisioni all'acquaforte, all'acquatinta puntasecca e bulino di Le Corps Perdu (1950). Il percorso espositivo conterrà anche due disegni, quattro opere grafiche e la serie Le Temps Déborde, eseguita da Dora Maar in collaborazione con Man Ray (compagna e modella di Picasso per nove anni). Per concludere la visita il pubblico potrà osservare tutta la documentazione fotografica contenente alcuni celebri scatti della vita quotidiana dell'artista, eseguiti dal grande fotografo Robert Capa e lì presenti in una rara stampa coeva eseguita dalla celebre agenzia Magnum.

L'organizzazione della mostra vede l'apporto storico-critico di Marco Alfano, che ha tracciato, all'interno della multiforme esperienza del grande artista spagnolo, una linea di attenzione al rapporto con alcune figure femminili attratte dall'aspetto carismatico del grande pittore.

 

© Riproduzione riservata