Sabato 20 ottobre 2018 06:55

Canottieri e Acquachiara, vittorie pesanti contro Quinto e Bogliasco. Posillipo a picco col Recco
La Canottieri vince a Quinto e tiene il terzo posto. Vittoria importante per l'Acquachiara contro il Bogliasco. Il Posillipo dura due tempi contro il Recco.

26 novembre 2016

QUINTO-CANOTTIERI NAPOLI 6-11

Missione compiuta per la Canottieri che porta a casa la quarta vittoria consecutiva in campionato, recupero del derby contro il Posillipo compreso. In casa del Quinto, fermo ad un punto in classifica, i giallorossi prendono il largo già nei primi due tempi. Il grande protagonista dei sedici minuti iniziali è Campopiano che segna tre dei cinque goal della squadra ospite. Il +4 all'intervallo lungo permette alla Canottieri di giocare in scioltezza la parte restante della partita. Giorgetti, con le sue quattro reti, mette il sigillo alla vittoria della formazione del Molosiglio. Finisce 11-6, la Canottieri mantiene il terzo posto.

GENOVA QUINTO B&B ASS.-CC NAPOLI 6-11 (1-3, 0-2, 3-4, 2-2) 
GENOVA QUINTO B&B ASS.: Scanu, Eskert, Brambilla Di Civesio, Primorac 1, Turbati, Bianchi 1, Amelio, Palmieri, Boero 2, Bittarello, Brambilla Di Civesio 1, Aksentijevic 1, Gianoglio. All. Paganuzzi.
CC NAPOLI: Rossa, Buonocore, Maccioni 1, Baviera, Giorgetti 4, Borrelli 2, Dolce, Campopiano 4, Gitto, Velotto, Baraldi, Esposito, Vassallo. All. Zizza.
Arbitri: Riccitelli e Ercoli.
Superiorità numeriche: Quinto 5/13, Canottieri Napoli 7/13.
Note: usciti per limite di falli Aksentijevic e A. Brambilla (Q) nel terzo tempo e Maccioni (C) nel quarto tempo. Spettatori 500 circa.

ACQUACHIARA-BOGLIASCO 11-9

L'Acquachiara torna al successo dopo due sconfitte consecutive. Una vittoria importante che permette alla squadra di Pino Porzio di lasciare le parti basse della classifica per assestarsi all'ottavo posto. Contro un Bogliasco deludente (6/18 in superiorità è uno score non all'altezza per una squadra come quella di Bettini), i napoletani costruiscono la vittoria rete su rete, concedendo un po' troppo in fase difensiva. Goal e spettacolo nei primi due tempi, con ben 14 reti messe a segno. All'intervallo lungo si arriva sull'8-6 per i padroni di casa. Il terzo tempo permette all'Acquachiara di piazzare l'allungo che si rivelerà decisivo. Sanges e Cupic portano gli uomini di Porzio a +3 alla penultima Sirena. Il Bogliasco prova il colpo di coda nel finale. Ne mette dentro tre e si spinge fino all'11-9. Serve un recupero prodigioso di Barroso per evitare il goal che avrebbe portato il Bogliasco a -1.

ACQUACHIARA-BOGLIASCO 11-9 (5-4; 3-2; 2-0; 1-3)
CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA: Lamoglia, Del Basso 1, Tozzi, Steardo, Sanges 1, Robinson, Barroso 3 (1 rig.), Cupic 4, Lapenna F. 2, Ciardi, Confuorto, Lanzoni, Cicatiello. All. Porzio.
BOGLIASCO BENE: Prian, Guidi G., Gavazzi, Guidaldi 3, Fracas, Vavic 2, Gambacorta 1, Monari, Puccio, Divkovic, Gandini, Guidi 1, Pellegrini. All. Bettini.
Arbitri: Lo Dico e Petronilli.
Superiorità numeriche: Acquachiara 6/7 +2 rig., Bogliasco 6/18.
Note: usciti per limite di falli Steardo, Sanges e Robionson (A), Monari e Guidi (B).

POSILLIPO-PRO RECCO 4-9

Tutto secondo i piani alla Scandone. Il Recco batte il Posillipo con un netto 9-5 e tiene la testa della classifica. La corazzata di Vujasinovic soffre solo nei primi due tempi, concedendo ai rossoverdi un paio di vantaggi. Poi, quando l'avversario cala, inizia il martellamento che spezza l'equilibrio del match. Dopo i pareggi nei primi due tempi, il Recco allunga nel terzo periodo con una bomba di Ivovic e una rete di Echenique. Il Posillipo ha il limite di non concretizzare le superiorità quando il risultato è ancora in bilico. Potrebbe rientrare a -1 poco prima della penultima sirena, ma spreca l'occasione. A quel punto è fatta per il Recco. I rossoverdi, stanchi, concedono quattro reti. L'unica nota positiva degli ultimi otto minuti dei padroni di casa è rappresentata dalla splendida beduina di Vlachopoulos.

POSILLIPO-PRO RECCO 4-9 (2-2, 1-1, 0-2, 1-4) 
POSILLIPO: Sudomlyak, Cuccovillo, Rossi 1, Foglio 1, Ricci, Mattiello, Renzuto Iodice, Subotic, Vlachopoulos 1, Marziali 1, Dervisis, Saccoia, Negri. All. Occhiello.
PRO RECCO: Tempesti, Di Fulvio, Mandic, Figlioli, Fondelli, Di Somma, Sukno, Echenique Saglietti, Figari, Bodegas, Bruni, Ivovic, Volarevic. All. Vujasinovic.
Arbitri: Taccini e Navarra.
Superiorità numeriche: Posillipo 1/6, Recco 2/6.
Note: Uscito per limite di falli Saccoia (P) nel quarto tempo. Spettatori 300 circa.

© Riproduzione riservata