Mercoledi 12 dicembre 2018 21:55

Città Metropolitana di Napoli, approvata la manovra. Salva la premialità

01 febbraio 2017

NAPOLI - Una manovra da 470 milioni di euro. Il consiglio metropolitano di Napoli ha approvato in via definitiva il Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2017 corredato dei suoi allegati, il Bilancio pluriennale 2017-2019, i Piani delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari, il Programma triennale delle opere ubbliche 2017-2019 e il Documento unico di programmazione 2017. Sui provvedimenti si sono pronunciate positivamente tutte le forze politiche presenti ieri pomeriggio nell'aula di Santa Maria La Nova, ad eccezione del Movimento 5 Stelle, che ha espresso voto contrario attraverso il proprio consigliere.

Fonti per trasporti, istruzione e infrastrutture

Al di là dei fondi previsti nel Bilancio nella parte di competenza, per l'anno 2017 è previsto l'impiego di altri 55 milioni di fondi vincolati per opere già in corso di realizzazione. La Città Metropolitana, si legge in una nota, impiegherà 85 milioni per trasporti e mobilità, di cui circa 64 per il trasporto pubblico locale e 17 per viabilità e infrastrutture stradali, 50 milioni per l’istruzione ed il diritto allo studio e 11 per l’ambiente, di cui 2 per aree protette e parchi e 8 per la difesa del suolo e la tutela ambientale. Un milione e mezzo andrà per l’urbanistica, mentre 40 andranno per il lavoro, 11 dei quali per lo sviluppo dei servizi per l’impiego e 29 per il sostegno all'occupazione.

Salva la premialità

L'approvazione della manovra entro il termine del 31 gennaio permette di beneficiare della premialità che consentirà di conservare sul 2016 le somme accantonate nel fondo pluriennale vincolato di spesa 2015 e di renderle neutrali nei prossimi esercizi finanziari ai fini del pareggio di bilancio. Si tratta di fondi per la manutenzione di strade e scuole per un valore di oltre 20 milioni di euro, le cui gare sono in corso di aggiudicazione.  «Sono molto soddisfatto – ha affermato de Magistris al termine dei lavori - di quanto accaduto oggi in aula perché testimonia che è stato accolto il mio appello al senso di responsabilità: è stato approvato il Bilancio con una larghissima maggioranza ed in tempo utile per non far perdere una importante premialità ai nostri territori. Di questo ringrazio tutti i consiglieri».

© Riproduzione riservata